2018 - 1annoSenzenze

Archivio Rivista

Consulta lĺarchivio che raccoglie i fascicoli pubblicati suddivisi per anno.

Linee guida per la pubblicazione

Come inoltrare i contributi alla rivista.

Valutazione articoli

Giudizio di idoneitÓ alla pubblicazione.

home / Rassegna di giurisprudenza / Giurisprudenza / Il Netherlands Arbitration ..

30/04/2018
Il Netherlands Arbitration Institute lancia la nuova Court of Arbitration for Art (CAA)


argomento: Giurisprudenza

Il Netherlands Arbitration Institute (NAI) con sede ad Amsterdam (Paesi Bassi) ha emanato un nuovo regolamento arbitrale (Court of Arbitration for Art Adjunct Arbitration Rules) specificamente dedicato alle controversie in materia di diritto dell’arte (proprietà, diritto d’autore, diritto di seguito, autenticità, provenienza, ecc.) ad ha contestualmente istituito la Court of Arbitration for Art. L’iniziativa è stata intrapresa dal NAI in collaborazione con la AiA, una fondazione no-profit attiva nella promozione di best practices nel mercato delle opere d’arte e nella verifica dell’autenticità delle opere immesse sul mercato. Il nuovo regolamento contiene, fra le altre, alcune previsioni che sembrano andare in controtendenza rispetto alle più recenti evoluzioni dei regolamenti arbitrali di altre istituzioni che operano, prevalentemente, nel­l’ambito delle controversie commerciali. A titolo esemplificativo, il nuovo regolamento della Court of Arbitration for Art prevede che, per tutte le controversie di valore superiore ad Euro 500.000, il tribunale sia composto da tre arbitri (salvo che le parti abbiano specificamente indicato di volere un arbitro unico). Tale impostazione è diametralmente opposta a quella seguita, ad esempio, dall’ICC che, ad oggi, prevede come opzione di default l’arbitro unico [art. 12(1) del Regolamento d’arbitrato della CCI]. (Emilio Paolo Villano)  

PAROLE CHIAVE: Paesi Bassi - arbitrato - arte



indietro

  • Giappichelli Social